top
Ortona
Ortona
Ortona Ortona Ortona

|Salta Menù|

Sei in: »HOMEPAGE del Comune »Comunicati


Positivo Sufficiente Negativo

Aiutaci a migliorare





  Comunicati stampa

16/06/2017
AVVISO AVVISO
Elezioni amministrative 2017. Ballottaggio.

06/02/2017
AVVISO ALLA CITTADINANZA AVVISO ALLA CITTADINANZA
Sedute pubbliche della Giunta Comunale

Elenco completo »



contenuti

  COMUNICATI STAMPA


ORTONESE RIENTRATA DA TRIPOLI ACCOLTA DALL’AMINISTRAZIONE

È rientrata questa mattina Alessia Paolucci, ortonese che viveva e lavorava da ormai due anni a Tripoli, dopo che la Farnesina ha chiesto a tutti gli italiani in Libia di lasciare il Paese. Un viaggio difficile e avventuroso gestito interamente dall’unità di crisi della Farnesina con cui il vice Sindaco, Nadia Di Sipio, era in contatto dalla scorsa settimana, appena saputo della presenza di una concittadina in Libia.

I messaggi attraverso Facebook erano giornalieri tra la Di Sipio e Alessia Paolucci che lavora per la Med Cross Line, una compagnia di navigazione libica, al fine di tenere costantemente monitorate le condizioni di sicurezza per la Paolucci e per il figlio quattordicenne.

Venerdì finalmente la notizia della partenza e oggi, seppur senza bagagli e con il cuore ancora a Tripoli, la Paolucci e suo figlio sono arrivati a Civitavecchia e la macchina del Comune li ha riportati a casa da nonna Mara.

«Ho lasciato la mia vita a Tripoli- spiega Alessia- gli amici e una nuova famiglia, i libici sono delle persone straordinarie, affettuose e generose. Con loro ho trovato subito una grande affinità, la Libia può essere considerata l’Italia d’Africa, per il loro carattere e il modo che hanno di rapportarsi nelle relazioni umane. Mi sono trovata subito bene, forse perché conosco il sacrificio della convivenza e delle regole, per questo ho sempre avuto un grande rispetto per la loro cultura e per le loro tradizioni. Anche se ho avuto qualche difficoltà iniziale a fare amicizia con le altre donne, per una diffidenza naturale nei confronti di una straniera, una volta superata sono capaci di stringere relazioni umane molto forti e durature».

Sulla guerra e sui combattimenti la Paolucci ha sottolineato come «la vita quotidiana proseguiva tranquillamente, non si fermava per i combattimenti o per i bombardamenti. Anche all’interruzione di energia elettrica che durava per otto, dieci ore ci eravamo abituati e ci organizzavamo in tal senso. La guerra, quella tra le diverse fazioni libiche, era tutta interna al mondo libico, noi stranieri non venivamo assolutamente toccati. Oggi invece la paura era per la presenza di cellule jihadiste a Tripoli, ma noi non abbiamo visto sventolare bandiere nere».

«Vedere gli occhi commossi di nonna Mara nel riabbracciare figlia e nipote - rileva il vice sindaco Nadia Di Sipio- ci ha riempito di gioia, abbiamo cercato di aiutare Alessia per quello che ci era possibile, mantenendo alta l’attenzione su di lei alla Farnesina, attraverso il funzionario preposto, e sostenendo moralmente la madre Mara che viveva momenti di profonda angoscia. Oggi siamo davvero felici di averla di nuovo ad Ortona.

«Come Sindaco sono davvero orgoglioso della nostra giovane concittadina- sottolinea Enzo d’Ottavio- che occupa una posizione importante in una compagnia di navigazione libica, ma lo sono ancora di più per averla riabbracciata sana e salva qui ad Ortona».



Il COMUNE DI ORTONA PARTNER DEL PROGETTO EUROPEO HELPCARE

Il Comune di Ortona entra a far parte di una rete europea di ricerca scientifica grazie al lavoro e alla progettualità del Centro di documentazione, ricerca e promozione interculturale e alla creazione presso il Centro Servizi Immigrati del Punto di accesso ai servizi privati di cura.

Il progetto, finanziato dal fondo europeo Erasmus + e che ha come soggetto capofila l’Università di Lancaster (UK), ha come obiettivo di creare una scala unica europea di valutazione e progressione delle competenze professionali degli operatori sanitari e degli assistenti familiari.

L’invecchiamento progressivo della popolazione europea e la crescente disoccupazione sono il contesto sociale in cui questo progetto nasce al fine di sviluppare un profilo professionale qualificato a livello europeo e che lo renda appetibile anche per le nuove generazioni.

Il progetto che si rivolge agli operatori sanitari e di assistenza familiare, alle persone anziane che fanno uso di assistenti familiari, ai datori di lavoro di operatori di cura e ai centri di formazione professionale, vedrà il Comune di Ortona in partenariato oltre che con il soggetto capofila, Università di Lancaster ( UK), anche con il SEERC centro di ricerca (Grecia), Lancaster and Morecombe College (UK), Znanie centro di ricerca e formazione (Bulgaria), Uniwersytet Lodski ( Polonia). Il Project Manager è Carolyn Downs che guida il team di esperti e ricercatori.

La principale azione progettuale consisterà nella conduzione di una ricerca ad alto carattere scientifico per identificare gli ostacoli alla qualificazione dell’assistenza familiare e sanitaria professionalizzante, individuando buone pratiche in materia di finanziamento e regolamentazione e sviluppando modelli di valutazione tecnica comuni per i diversi Paesi europei  e qualificazione nell’erogazione di assistenza sanitaria e sociale. 

«L’impegno dell’istituzione- sottolinea il vice sindaco e assessore alle politiche sociali Nadia Di Sipio -si sostanzierà nella creazione di una rete regionale di steakholders per la promozione del progetto e per uno sviluppo di un modello regionale di riferimento, valorizzando le buone prassi già esistenti».



IL PROGETTO HOME CARE PREMIUM: ENTRO IL 27 FEBBRAIO LE DOMANDE

Il progetto è rivolto ai dipendenti e pensionati pubblici e ai loro familiari, per la prima volta l’Ente d’Ambito Sociale n. 28 è stato accreditato dall’Inps.

L’Inps ha pubblicato un avviso per consentire ai dipendenti e pensionati pubblici o ai loro familiari di primo grado di accedere all’assistenza domiciliare. Le domande possono essere presentate agli sportelli di segretariato sociale dell’Ente d’Ambito Sociale n.28 entro il 27 febbraio 2015.
Il richiedente deve essere il dipendente o il pensionato pubblico mentre il beneficiario può essere anche un familiare di primo grado, moglie convivente, figlio o genitore. Nel caso in cui l’assistenza venga richiesta per il familiare bisognerà provvedere direttamente o attraverso gli sportelli dell’Ente d’Ambito Sociale all’iscrizione nella banca dati dell’Inps.
Per la domanda gli utenti dovranno munirsi di una dichiarazione unica sostitutiva finalizzata alla certificazione ISEE socio sanitaria, riferita al nucleo familiare in cui è presente il beneficiario, ad un documento di identità e al codice fiscale del richiedente e del beneficiario.
Dopo la presentazione delle domande l’Inps validerà le stesse e comunicherà all’Ambito Sociale se al soggetto beneficiario è stata assegnata un prestazione prevalente, contributo mensile erogato dall’Inps per i costi sostenuti per il rapporto di lavoro con l’assistente familiare, o una prestazione integrativa, servizi professionali domiciliari ed extra domiciliari nonché servizi assistenziali e accessori.
Saranno accolte le prime 50 domande presentate in ordine cronologico, per informazioni chiamare all’Ente d’Ambito Sociale n.28 tel. 085.9066323, questi gli orari degli sportelli a cui presentare la domanda:

Comune di Ortona, Polo Eden: Lunedì e Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, Martedì e Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Comune di Orsogna: Lunedì e Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e il Mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 11.00.

Comune di Filetto: Mercoledì e Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Comune di Giuliano Teatino: Martedì e Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Comune di Tollo: Martedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30 e Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Comune di Arielli: Martedì e Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Comune di Crecchio: Martedì e Mercoledì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e Giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30.

Comune di Canosa Sannita: Lunedì e Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00.

Comune di Poggiofiorito : Martedì dalle ore 16.45 alle ore 18.45 e il Sabato dalle ore 08.00 alle ore 12.00.



NUOVO SPORTELLO TRIBUTI IN VISTA DELLA SCADENZA DELLA TARI

Il Comune di Ortona, in vista della prossima scadenza del 28 febbraio per l’ultima rata della Tari 2014, aprirà uno sportello dell’ufficio Tributi al piano terra del palazzo municipale, ex centralino.

Lo sportello sarà operativo dal 10.02.2015 al 28.02.2015, nei giorni di martedì e giovedì, per la ristampa dei modelli F24 Tari per coloro che hanno già fatto istanza di rettifica. Lo sportello fornirà, inoltre, le prime informazioni all’utenza mentre sarà ampliato anche l’orario di apertura dell’ufficio tributi situato al secondo piano del Comune.

In particolare dal 16.02.2015 fino al 28.02.2015 l’ufficio tributi del secondo piano avrà il seguente orario: lunedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, esclusivamente previo appuntamento telefonico da prendere al numero 085.9057210, mentre il martedì e giovedì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30.

«Si tratta di un’iniziativa volta a favorire i cittadini- sottolinea il Sindaco Enzo d’Ottavio- che così non saranno più costretti a lunghe file lungo i corridoi solo per la ristampa degli F24, oltre al fatto che il piano terra consentirà a tutti l’accessibilità. L’ampliamento dell’orario dell’ufficio tributi permetterà invece di rispondere in tempo utile a tutte le istanze dei cittadini».



FONDI DALLA REGIONE PER VIA MARGHERITA D'AUSTRIA

LA REGIONE HA INSERITO I LAVORI DI VIA MARGHERITA D’AUSTRIA TRA LE PRIORITA’ DI INTERVENTO DEL FONDO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE  

 

Il Comune di Ortona  è stato  inserito tra gli interventi da finanziare con l’incremento del  Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007/2013, avvenuto attraverso risorse finanziarie residue del Programma PAIN, Quota Mezzogiorno, Deliberazione CIPE n.78/2012.  

Nella riprogrammazione regionale è stato finanziato l’intervento di messa in sicurezza di via Margherita d’Austria per un importo di € 360.000,00.

«Una notizia che naturalmente ci fa molto piacere- sottolinea il Sindaco Enzo d'Ottavio- perché interviene su un’arteria viaria strategica che collega il casello autostradale al Porto. Devo ringraziare per questo l’interessamento del sottosegretario regionale Camillo d’Alessandro, sempre attento ai problemi della nostra città, e naturalmente il presidente Luciano d’Alfonso. I fondi permetteranno di operare in modo concreto sulla frana che ha coinvolto la strada, consentendo così al traffico da e per il Porto di riprendere la sua via naturale».

 



SEGNALI POSITIVI SULLE CASSE COMUNALI

   L’assessore al bilancio Nestore: « Il prossimo bilancio dovrà però essere prudente e attento».

I dati delle casse comunali sono chiari, nel 2011 la disponibilità di cassa era positiva per € 1.950.398,21, mentre al 31 dicembre del 2012 il Comune registrava un’anticipazione di cassa di € 933.269,76, nel 2013 l’anticipazione di cassa è salita ad € 2.722.850,51 e al momento dell’insediamento dell’assessore al bilancio Marco Nestore, a novembre 2014, il saldo negativo di cassa presso il tesoriere era  di € 4.000.000.

«Al 31 dicembre 2014 invece- sottolinea il sindaco Enzo d’Ottavio - registriamo un'inversione di tendenza con un leggero segno positivo poiché l’anticipazione di cassa si è ridotta ad  € 2.215.208,37. Permane la situazione debitoria dell’Ente pari ad € 2.268.722,42 di fatture non ancora evase. Stiamo inoltre lavorando al recupero dei crediti nei confronti degli altri Enti».

Il 2015 si prospetta comunque anno difficile per il bilancio del Comune di Ortona, anche in virtù di un taglio di trasferimenti dallo Stato di circa € 350.000 e di alcune sentenze con un esborso a carico dell’Ente.

«Per il 2015 dovremo redigere un bilancio prudente- sottolinea l’assessore al bilancio Marco Nestore- contenendo le spese e i costi al fine di riuscire a diminuire ancora l’anticipazione di cassa che oggi grava sull’Ente. Cercando anche di migliorare la situazione debitoria velocizzando i pagamenti verso i fornitori ».



EMERGENZA NEVE: IL COMUNE IN PREALLERTA CON UN NUMERO VERDE 800011636

Tavolo tecnico per coordinare gli interventi in vista della neve

Si è svolto questa mattina un incontro tecnico, coordinato dal Sindaco Enzo d’Ottavio, per attivare tutti i soggetti interessati all’emergenza neve, prevista nelle prossime 48 ore sulla costa abruzzese. All’incontro erano presenti oltre al Sindaco, la giunta, i consiglieri comunali Patrizio Marino e Domenico De Iure, l’ufficio tecnico del Comune, la Protezione Civile, la Croce Rossa, Ortona Ambiente, la Polizia Municipale e i Carabinieri.

In queste ore i mezzi di Ortona Ambiente e quelli comunali sono già all’opera per spargere il sale in via preventiva sulle principali arterie di comunicazione di competenza comunale. La città e le vie di comunicazione sono state classificate in modo da avere un piano di priorità che riguarderà in primis le strade di accesso alla città, quelle che portano all’ospedale e agli uffici pubblici e che collegano le contrade ortonesi. Saranno operativi, nel momento di massima allerta, ben 12 mezzi sul territorio comunale.

Sarà attivato dal pomeriggio di oggi, in concomitanza con l’arrivo previsto della neve, un numero verde 800011636 per le emergenze. Se le condizioni meteo durante la serata o la notte dovessero peggiorare il primo cittadino attiverà anche il COC, Centro Operativo Comunale che coordinerà tutte le emergenze di viabilità e di soccorso sociale, con un numero proprio 085.9067392 operativo h24.

Il piano neve messo a punto dal Comune di Ortona per essere efficace ha bisogno però anche della collaborazione dei cittadini a cui si chiede di rispettare alcuni comportamenti che potrebbero facilitare il lavoro dei tanti volontari impegnati nell’emergenza neve. Come limitare l’uso dell’automobile o comunque utilizzare esclusivamente mezzi dotati di pneumatici da neve o di catene. Prestare attenzione a dove si parcheggia, affinché i mezzi di pulizia e sgombero neve possano intervenire si consiglia di non parcheggiare fuori dagli appositi spazi o lungo il bordo delle strade, preferendo parcheggi vicino alle strade principali. Provvedere alla pulizia del marciapiede davanti alla propria abitazione in modo da agevolare il passaggio pedonale, oltre agli ingressi e passi carrai privati.

Il Sindaco d’Ottavio ha inoltre emesso un’ordinanza in cui si vieta il parcheggio delle automobili sotto gli alberi e si ordina ai proprietari dei fabbricati o agli amministratori condominiali di rimuovere eventuali accumuli di neve o stalattiti di ghiaccio.

Si consiglia inoltre, in caso di peggioramento delle condizioni meteo, di allertare attraverso i numeri segnalati eventuali familiari dializzati o che necessitano di particolare cure a domicilio.

«Siamo pronti per affrontare l’emergenza neve- sottolinea il Sindaco Enzo d’Ottavio- mettendo in campo tutte le forze possibili, chiediamo però ai cittadini di collaborare usando delle piccole accortezze in modo da facilitare il lavoro degli operatori».

 



ATLANTE NAZIONALE DELLE STRAGI NAZIFASCISTE

IL COMUNE DI ORTONA ADERISCE ED INCARICA IL MUBA DI COORDINARE LA RICERCA STORICA PER LA PROVINCIA DI CHIETI.

Promosso dall’Università di Pisa e dal Deutsche Historische Institut in Rom, Istituto storico germanico di Roma, con il finanziamento del Governo della Repubblica Federale di Germania, la ricerca storica per contribuire alla stesura di un Atlante nazionale delle stragi nazifasciste in Italia è stata avviata anche in Abruzzo. “ Da parte dell’ANPI e dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione – dichiara il Sindaco Vincenzo d’Ottavio - è stato individuato il Museo della Battaglia di Ortona come punto di raccordo per i ricercatori della provincia di Chieti, scelta che ci fa onore e indica l’importanza che il nostro Museo ha assunto nella dimensione regionale”. Il progetto si propone di censire, catalogare e analizzare le stragi di civili commesse dall’esercito tedesco e da reparti della Repubblica Sociale Italiana in Italia dopo l’8 settembre 1943, realizzando una banca dati chiamata “Atlante delle stragi di civili in Italia”. La banca dati consentirà l’elaborazione di un “libro della memoria”, contenenti i nomi di tutte le vittime dei massacri, e vedrà una elaborazione dei dati (su base cronologica e geografica) in grado di definire una cronografia della guerra nazista in Italia, particolarmente importante in quanto ad oggi non ancora esiste un censimento completo delle stragi.
Per l’Abruzzo la ricerca è coordinata da Enzo Fimiani, direttore della biblioteca provinciale di Pescara e dallo storico Nicola Palombaro, organizzata in gruppi di ricercatori articolati per provincie, i quali hanno l’incarico di compilare le schede storiche in merito agli eventi censiti.
Entro il prossimo anno si prevede che la documentazione verrà completata e pubblicata sia in volumi, sia realizzando un sito internet internazionale.



IL PREMIO 28 DICEMBRE A UN MAGISTRATO E UN ECONOMISTA

Gli ortonesi Fabio Napoleone e Ruggero Civitarese riceveranno l’alfiere realizzato da Walter Polleggioni

 

Quest’anno si celebrerà il ventennale del tradizionale premio assegnato dal Comune di Ortona agli ortonesi che si sono distinti e che hanno portato lustro alla città.

Per il 2014 il premio 28 dicembre sarà assegnato dal Sindaco Enzo d’Ottavio a Fabio Napoleone, magistrato, e Ruggero Civitarese, economista.

La cerimonia si svolgerà domenica 28 dicembre alle ore 17.30 al Teatro F.P. Tosti di Ortona, nell’occasione come da consuetudine si premieranno anche gli studenti degli Istituti Superiori che si sono distinti nel corso del  loro percorso di studio.

Fabio Napoleone, Procuratore della Repubblica di Sondrio e componente del Consiglio Superiore della Magistratura , ha lavorato al tribunale di Milano conducendo, tra gli altri, il processo di Verdiglione facendo emergere i problemi penali del rapporto tra psicanalista e paziente. Trasferito in Procura al Tribunale di Milano ha indagato sulla Duomo Connection, il primo grande processo di Mafia nel Nord Italia, oltre ad occuparsi anche di terrorismo nero. Al tempo di Mani Pulite, all’interno del Dipartimento reati contro la PA, ha condotto penetranti indagini a Milano e in numerosi comuni dell’hinterland nel settore della corruzione in materia di interventi urbanistici ed edilizi, per l’assegnazione e la turbativa di appalti. Ha svolto indagini in materia di rifiuti, con l’inchiesta Giro d’Italia su un traffico di rifiuti urbani che dalla Campania venivano inviati in Lombardia e poi in Puglia.

Ruggero Civitarese, professore all’Università di Pavia è un economista con quasi 30 anni di esperienza nell’analisi, progettazione e realizzazione di sistemi informativi complessi e distribuiti  con particolare riferimento alle transazioni economico/finanziarie e al monitoraggio fisico, finanziario e procedurale, in ambito pubblico e privato.

La giornata del 28 dicembre, in cui ricorre il 71° anniversario della Liberazione di Ortona dall’occupazione nazista, prenderà il via alle ore 9.45 con la deposizione di una corona d’alloro al monumento “ IL Prezzo della Pace” e al Sacrario delle Vittime Civili di Guerra, mentre alle ore 11 ci sarà la S.S. Messa nella Cattedrale di San Tommaso Apostolo celebrata da Mons. Emidio Cipollone. Alle ore 17.30 al Teatro F.P. Tosti ci sarà la cerimonia di consegna del Premio “28 dicembre” che si concluderà con un concerto duo violino-pianoforte eseguito da Svetly Zenevich e Irina Gladimina.



L'AMMINISTRAZIONE STA LAVORANDO PER TROVARE UNA CASA ADEGUATA PER FABRIZIO

Menicucci, "appello agli ortonesi per aiutare Fabrizio"

Il Consigliere delegato alla residenzialità pubblica, Luigi Menicucci, e l'assessore alle politiche sociali, Nadia Di Sipio, stanno lavorando per cercare una soluzione alla già difficile situazione di Fabrizio Iezzi. Iezzi, infatti, costretto su una sedia a rotelle uscirà tra pochi giorni dalla casa di cura e dovrà rientrare in una casa popolare al terzo piano. Qualche giorno fa il consigliere Menicucci ha incontrato il Commissario dell'Ater di Chieti per tentare di individuare un appartamento al piano terra che consenta a Fabrizio di non restare "imprigionato" tra le quattro mura. Purtroppo ad oggi gli appartamenti accessibili sembrano tutti occupati, per questo il consigliere Menicucci lancia un appello alla città :" se qualcuno che occupa attualmente un piano terra volesse dare la propria disponibilità a fare il cambio con il terzo piano di Iezzi potremmo finalmente dare una risposta positiva a Fabrizio".



GIORNATE DI ORIENTAMENTO CON LE SCUOLE

          Mercoledì 10 e Giovedì 11 "Cosa farò da grande" - Sala Eden ore 15.30

Il Comune di Ortona promuove da anni un progetto di orientamento scolastico con le scuole del territorio. Nelle giornate di mercoledì 10 e giovedì 11 alla Sala Eden i ragazzi e i genitori delle scuole medie avranno la possibilità di conoscere l'offerta formative dei diversi indirizzi degli Istituti Superiori. Il progetto per la scuola secondaria di primo grado prevede che il giovane studente sia accompagnato durante tutto l'arco dell'esperienza scolastica, formativa e professionale. Realizzando in modo autonomo e consapevole un apprendimento continuo, rispettoso delle potenzialità personali per la realizzazione umana e professionale. L'Orientamento Scolastico promosso dal Comune è un’attività triennale che accoglie l’alunno in prima e lo accompagna fino alla scelta della Scuola Secondaria di Secondo Grado e che si sostanzia in tre azioni principali: Conoscersi… (classi prime). Il primo percorso di orientamento scolastico è finalizzato al conoscersi e alla conoscenza reciproca: alunno-alunno, alunno-insegnante, alunno-insegnante-orientatore. Il processo di conoscenza viene considerato fondamentale per il rispetto di sé, dell’altro e per il vivere civile. Informarsi… (classi seconde).Il secondo percorso di orientamento scolastico è finalizzato all’informarsi sulle proprie caratteristiche personali correlate al successo scolastico, nonché sulle scuole e indirizzi offerti nel quadro della nuova riforma scolastica e delle prospettive professionali. Progettarsi… (classi terze). Il terzo anno il percorso è finalizzato al progettarsi, cioè al mettere ordine alle informazioni, idee, interessi, aspirazioni per elaborare il “primo progetto scolastico-professionale”. Mentre nelle scuole secondarie di secondo grado l'orientamento si sostanzia in un'azione di counseling. Il counseling è finalizzato ad aumentare la qualità della vita, prevenire il disagio e offrire sostegno, permettendo quindi a chi fa richiesta di migliorare la propria condizione in relazione al proprio ambiente scolastico e/o familiare, focalizzando l'attenzione sul "qui ed ora". Il servizio è rivolto agli alunni, ai genitori e agli insegnanti. " Si tratta di un lavoro importante- sottolinea, Nadia Di Sipio, assessore alle politiche sociali del Comune di Ortona- che supporta i nostri ragazzi non solo davanti alla scelta della scuola ma che li accompagna nel loro percorso di crescita rispettando le loro individualità e peculiarità. Il progetto pone molta attenzione anche sulle altre figure di riferimento, insegnanti e genitori, per i giovani studenti".



FESTA DELLA TERZA ETA’: APPUNTAMENTO TRADIZIONALE PER GLI OVER 60

                           “Il Tempo fa brillare i Colori” 10-17 dicembre 2014

Prenderà il via il 10 dicembre la festa che il Comune di Ortona dedica ogni anno agli over 60. Quattro giornate in cui ci saranno spettacoli teatrali, concerti e incontri per regalare un sorriso e un momento di aggregazione ai tanti anziani della città.

Dopo le esperienze del passato e ascoltando i suggerimenti proprio degli utenti over 60 l’evento di quest’anno ha come slogan “il tempo fa brillare i colori”, il passare del tempo come valore aggiunto e come momento della vita in cui dedicare il proprio tempo anche a se stessi. In quest’ottica il calendario prevede appuntamenti ricreativi e ludici e un focus sulla sicurezza degli anziani, tema di stretta attualità.

«Si tratta di un momento importante che dedichiamo ai nostri concittadini meno giovani- sottolinea l’assessore alle Politiche Sociali, Nadia Di Sipio – offrendo attimi di spensieratezza e serenità per ringraziarli del ruolo importantissimo che svolgono quotidianamente nelle proprie famiglie e nella nostra comunità».

L’inaugurazione ci sarà il 10 dicembre alle ore 16 al Teatro F.P.Tosti con la Festa dei Centri aggregativi anziani, in cui saranno presenti tutti gli utenti dell’Ambito Territoriale n.28 ( Arielli, Canosa S., Orsogna, Poggiofiorito, Tollo, Giuliano Teatino, Filetto), che assisteranno al concerto “Canzoni per sempre” con Giovanni Di Deo, tenore, Annalisa Di Ciccio, soprano, Gianluca Ciampichetti, pianoforte, Tiziano Palladino, mandolino.

Il 15 dicembre alle ore 16 sempre al Teatro F.P.Tosti andrà in scena il teatro dialettale con “Lu tesore de mammà” a cura dell’Associazione Turistica Pro Loco di Miglianico, mentre il 16 dicembre alle ore 17 alla Sala Eden ci sarà un incontro-spettacolo dal titolo “ Più sicuri in casa” a cura delle operatrici dell’Ambito, Barbara Nervegna e Cristiana Accardi e con la partecipazione degli anziani. Questo incontro nasce da un progetto della Prefettura di Chieti in collaborazione con il Comune di Ortona sulla divulgazione agli anziani  di un vademecum sulla sicurezza.

La giornata conclusiva, 17 dicembre, prevede alle ore 10.30 l’incontro degli amministratori comunali con gli ospiti della residenza anziani “V.Berardi” di Ortona, con la collaborazione della Consulta Giovanile che animerà l’incontro con giochi e musica. Alle ore 18.00 la SS.Messa nella Cattedrale di San Tommaso Apostolo e consegna delle pergamene alle coppie che festeggiano i 50 e 60 anni di matrimonio. Alle 20 ci sarà invece la tradizionale cena al Centro Commerciale “Ortona Center” - Iper con musica dal vivo, karaoke e tombolata.

Tutti gli eventi in calendario sono gratuiti e la consegna dei biglietti per la cena del 17 dicembre all’Iper, riservati esclusivamente agli over 60, sarà effettuata nei giorni 9 e 11 dicembre, mattina e pomeriggio, allo sportello Informagiovani del Polo Eden. Mentre per le contrade sarà comunicato in questi giorni, dopo una riunione con le associazioni del territorio, la modalità di consegna dei biglietti.



AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA RIPARTE DA ORTONA

ENZO GARINEI NEL RUOLO DI "SINDACO" AL TEATRO F.P.TOSTI

La seconda edizione del musical "Aggiungi un Posto a Tavola", portato in scena dalla Compagnia dell'Alba con la regia di Fabrizio Angelini, che nella scorsa stagione ha calcato i palcoscenici di tutta l'Italia, riparte da Ortona e dal suo Teatro. Il debutto ci sarà domenica 9 novembre alle ore 18.00 con la presenza straordinaria nel cast di Enzo Garinei, 88 anni attore e doppiatore italiano il cui nome è legato indissolubilmente al Teatro Sistina di Roma. Questa mattina in comune il Sindaco Enzo d'Ottavio e l'assessore alle Politiche Sociali e Giovanili, Nadia Di Sipio, hanno presentato in una conferenza stampa l'evento del 9 e l'anteprima di sabato 8 novembre che il Comune ha voluto dedicare al mondo dell'associazionismo e in particolare alle associazioni che operano nel sociale.Lo spettacolo è interamente cantato dal vivo, anche nelle parti corali. Per quanto riguarda regia e coreografie, Angelini ha ripreso quelle originali di Gino Landi. Nel cast da questa stagione anche l'attrice Simona Patitucci.



SARA' RICOSTRUITO IL PONTE SULLA STATALE 16 ALL'ALTEZZA DI C.DA SCHIAVI

Il sovrappasso comunale che collega contrada Schiavi alla provinciale del Riccio, divelto anni fa da un automezzo in transito, sarà ricostruito entro il 2015. Da anni la popolazione residente al di là del ponte chiedeva la realizzazione dell'opera, senza il ponte infatti gli abitanti dell'area sono quasi isolati e costretti a lunghi percorsi alternativi. La realizzazione del ponte sarà a totale carico dello Stato senza comportare oneri per le casse comunali. " L'Anas- chiarisce l'assessore Marco Nestore- ha provveduto ad inserire l'intervento nel Decreto stabilità 151/2014 - Tabella E con priorità 2, per un importo di 1 milione e 111 mila euro. Il progetto n. 713 del novembre 2014 è stato già trasmesso dal compartimento della Viabilità per l'Abruzzo dell'Anas a tutti gli uffici competenti". L'assessore Nestore era stato investito della questione dal sindaco Enzo d'Ottavio fina dall'inizio del suo incarico.
" Finalmente possiamo dare una risposta concreta - dichiara il Sindaco d'Ottavio- alla popolazione di contrada Schiavi che attende questa opera da anni. Era un impegno che avevo assunto e che volevo assolutamente soddisfare".



Altre pagine: Precedente 1  2  3  

 


Ricerca

Ricerca avanzata





Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Comune di Ortona
IndirizzoVia Cavour, 24 - 66026 Ortona (CH) - P.IVA 00149620692 - Telefono Telefono: (+39) 085 90571 - Fax: (+39) 085 9066037 - Info Email - P.E.C.

Valid XHTML 1.1 CSS Valido! WAI AA